Diagnosi della malattia: Esame della carotide
Carotide.com :: Copyright Dr Christian Petitjean - Paris ::

L’esame della carotide consente di sapere se la stenosi è serrata o meno e qual è la struttura della placca ateromasica. Qui di seguito gli esami che permettono di analizzare la stenosi carotidea:

A - Eco-doppler

Questo esame indolore consiste nel posizionamento di una sonda sul collo del paziente e nell’analisi delle velocità nella carotide mediante ultrasuoni e della struttura della placca mediante ecografia (foto 1).

 

Foto 1 : Esame eco-doppler in corso di realizzazione.

 

È altresì possibile valutare il grado di stenosi e la struttura della placca (foto 2).

 

Foto 2:
Immagine eco-doppler

 

B - Angiografia digitale (foto 3)

Foto 3:
Angiografia carotidea che mostra una stenosi della carotide interna sinistra.
Questo esame consiste nell’iniezione di un prodotto di contrasto iodato nella circolazione arteriosa e nell’esecuzione di radiografie della carotide. Le lastre mostrano la parte interna dell’arteria. Ciò consente di misurare il grado di stenosi (restringimento) della carotide. È importante che segnaliate al vostro medico o al medico che eseguirà l’esame un’eventuale insufficienza renale o allergia allo iodio diagnosticatavi durante un trattamento o un esame precedente.
 

C - Angio-scanner (foto 4)

Foto 4:
Angio-scanner che mostra una stenosi della carotide interna sinistra dovuta a una placca calcificata
Placas
calcificadas
Derivato dello scanner cervicale. La carotide viene ricostruita a partire dalle sezioni scansionate. Questo esame necessita dell’iniezione di un prodotto di contrasto iodato. Come per l’angiografia digitale, è importante che segnaliate al vostro medico o al medico che eseguirà l’esame un’eventuale insufficienza renale o allergia allo iodio diagnosticatavi durante un trattamento o un esame precedente.
 

D - Angio-risonanza magnetica (ARM) (foto 5)

Derivata dell’immagine a risonanza magnetica (RMI) cervicale. La carotide viene ricostruita a partire dalle sezioni dell’RMI.

 

Photo 5:
Angio-risonanza magnetica (ARM) che mostra una stenosi della carotide interna sinistra.

 

In pratica,

il primo esame abitualmente effettuato è un doppler e, in base al risultato ottenuto, vi si associa eventualmente un’ARM, un angio-scanner o un’angiografia convenzionale.